Come aumentare le conversioni del tuo e-commerce: i 5 passi per iniziare

Il tasso di conversione è uno dei KPI più importanti per valutare l'efficacia di un'attività di marketing. È il dato che misura quanto siamo stati convincenti nei confronti delle persone che visitano il nostro sito, trasformandole da visitatori in clienti.

Lavorando ogni giorno a fianco di chi ha un business on-line, una delle domande che ci sentiamo rivolgere più spesso è proprio questa:

"Come posso aumentare le conversioni del mio e-commerce?"

Le imprese dedicano poca attenzione alle conversioni

Nonostante l'importanza delle conversioni sia evidente per qualsiasi business, il problema è che le imprese che hanno un e-commerce on-line non ci dedicano sufficiente attenzione, dedicando le proprie risorse ad altre finalità: la maggior parte spende meno del 5% del budget nell'ottimizzazione delle conversioni.

Non c'è da stupirsi poi che i dati di conversione siano così bassi, per il 35% delle imprese sotto all'1%.

Quasi tutte le energie si focalizzano sul portare nuove persone sul sito, anzichè trasformare quelle che ci sono già in consumatori.

Eppure i dati dimostrano che le imprese che investono di più nell'ottimizzazione delle conversioni, hanno anche i tassi di conversione più alti, come puoi vedere nella tabella a seguire.

aumentare conversioni e-commerce

La direzione da seguire è chiara.

Se vuoi aumentare le conversioni del tuo e-commerce, devi innanzi tutto dedicarci più tempo, budget e attenzione.

Si tratta di un lungo percorso, ma i risultati ti ripagheranno già lungo la strada. E per farti partire con il piede giusto, ecco i 5 passi che ti suggeriamo per iniziare.

Aumenta le conversioni del tuo e-commerce: inizia da questi 5 step

Step 1: Parti dalle analytics

Dovunque tu voglia andare, parti dai dati del tuo e-commerce. Solo osservando i comportamenti dei tuoi visitatori potrai capire cosa funziona, cosa crea problemi e ciò che può essere migliorato.

I dati tracciabili sono moltissimi, la complessità sta nel capire quali monitorare.

  1. Analizza i nuovi visitatori e quelli di ritorno. Se hai tanti nuovi visitatori, ti consigliamo di trovare un modo per raccogliere subito il loro contatto e aggiungerlo alla tua lista. Ad esempio con un overlay che invita a lasciare l'e-mail in cambio di uno sconto sul primo ordine. Se hai tanti clienti di ritorno, crea invece una comunicazione che promuove uno sconto sugli ultimi prodotti che hanno visitato.
  2. Altro dato utile per aumentare le conversioni dell'e-commerce è monitorare quali sono i termini più cercati nel Search della pagina. Ti darà un'idea di ciò che i tuoi visitatori cercano quando entrano sul tuo sito: se il volume di ricerca legato a un argomento è consistente, prova a dedicargli uno spazio in home page.

Queste sono solo un paio di idee, osservando le analytics troverai molti altri spunti per aumentare le conversioni del tuo e-commerce.

Step 2: Crea una buona user experience

Spesso gli e-commerce falliscono nelle conversioni perchè c'è un gap tra l'aspettativa con cui le persone arrivano al sito e ciò che vi trovano. Fin dalla home page, devi fare sentire gli utenti nel posto giusto e coinvolgerli in un'esperienza che conduca facilmente all'acquisto.

  • Semplifica i contenuti, offrendo rilievo ai più importanti. Rendi evidenti i percorsi di navigazione e i bottoni su cui cliccare.
  • Fai in modo che i prezzi siano trasparenti fin da subito: aggiungere costi extra in fase di check-out è il modo migliore per trasformare un ordine in un carrello abbandonato.
  • Rassicura i tuoi visitatori: fai capire loro che il tuo sito è sicuro. Rendi visibili le recensioni dei clienti che hanno già scelto il tuo e-commerce, richiedi marchi di certificazione come McAfee Secure e TrustedShops.
  • Moltiplica i metodi di pagamento: più possibilità offri, più esigenze riuscirai a soddisfare.

Step 3: Stimola l'acquisto d'impulso

Di base è sempre bene controllare che i prezzi del tuo e-commerce siano competitivi rispetto a quelli dei tuoi concorrenti. Ma prevedere tutte le possibili ricerche e confronti che un utente può fare è impossibile.

Considera i vantaggi delle offerte limitate: se metti fretta all'utente, rassicurandolo che si trova già nel posto giusto per fare un affare, non avrà nè il tempo nè la voglia di cercare altrove. Inserire dei pop-up accanto ai prodotti con scritto "Acquista ora!" può essere un prima soluzione, ma per mettere davvero fretta ai tuoi potenziali clienti devi offrire loro un termine misurabile, ecco qualche esempio.

  • Indica un basso numero di pezzi sono ancora disponibili: porterà le persone ad assicurarsi subito l'articolo desiderato, rassicurandole allo stesso tempo che si tratta di un prodotto molto ricercato, quindi di buona qualità.
  • Crea delle promozioni a tempo, evidenziando l'importo del risparmio, le ore che restano al termine dell'offerta e quante persone l'hanno già richiesta, così da dare un senso di urgenza e imperdibilità.
  • Inserisci un countdown legato alle spedizioni. Le persone in genere hanno fretta, ogni modo per risparmiare tempo viene accolto favorevolmente. Comunicando agli utenti che gli ordini entro un certo orario verranno spediti un giorno prima, incentiverai a non rimandare a un secondo momento la valutazione.

Step 4: Punta sul mobile

Anche se le conversioni avvengono ancora prevalentemente da desktop, con un 70% dei casi contro il 30% da mobile, i dati per quest'ultimo tipo di dispositivo sono in crescita. Per aumentare le conversioni del tuo e-commerce, fai in modo che sia ottimizzato per smartphone e tablet, rendendo semplice ogni azione e passaggio, curando la fruibilità delle schede prodotto anche in dimensione ridotta.

Non dimenticare di ottimizzare la fase d'acquisto: offri tra le opzioni di pagamento soluzioni come ApplePay e Google Wallet. Consentono di pagare con un semplice click ed evitano la digitazione di dati di autenticazione e codici, operazione particolarmente scomoda su mobile.

Step 5: Apriti alla comunicazione

In un punto vendita reale le persone possono chiarire tutti i loro dubbi chiedendo direttamente al negoziante e, se quest'ultimo è capace, preparato e rassicurante, probabilmente sarà in grado di portare i clienti all'acquisto, fidelizzandoli a tornare.

Per fare altrettanto sul tuo e-commerce e ricostruire questo rapporto di fiducia, crea più canali di comunicazione possibili per i tuoi clienti.

  • Attiva una chat: è fondamentale per offrire un aiuto in tempo reale alle persone, in qualsiasi fase dle processo d'acquisto. Secondo gli studi il 63% delle persone è invogliato a tornare su un sito che offre l'assistenza via chat.
  • Prevedi un numero telefonico gratuito: per molti utenti, in particolare quelli meno abituati a fare acquisti on-line, poter parlare con una persona reale è rassicurante ed è un ulteriore elemento a conferma dell'affidabilità del sito. Considera la possibilità di rendere gratuite le chiamate: i clienti apprezzeranno e i maggiori ordini acquisiti ripagheranno di certo la spesa per questo servizio.

Non ti resta che mettere in pratica queste idee per iniziare ad aumentare le conversioni del tuo e-commerce.

Prima di lasciarci, vogliamo offrirti un omaggio: scarica gratuitamente il Check Up qui sotto, che ti permetterà di fare un'autovalutazione della situazione attuale del tuo e-commerce per scoprire in che modo puoi incrementare immediatamente le tue vendite.

Scaricalo compilando con il tuo nome e mail nel riquadro qui sotto.

Scopri se anche tu stai commettendo questi 26 errori che il 73% degli e-commerce commettono ogni giorno
   

Nessun commento ancora

Lascia un commento