E-commerce: i 3 concetti chiave che determinano il successo della vendita online

Ti sei svegliato una mattina e hai pensato “È il momento di fare un e-commerce”. Poi hai chiamato una web agency, avete scelto insieme colori e loghi, hai investito tutto il tuo budget in un bellissimo software con un sacco di funzioni e opzioni varie per l’utente.
Dopo una lunga gestazione il sito è finalmente online e tutti entusiasti aspettate con ansia la prima vendita.
Dopo qualche mese, se va bene qualche anno, ti sei reso conto che quei pochi clienti occasionali non giustificano gli investimenti fatti.
Se ti ritrovi in questa storia sappi che purtroppo ciò accade per la maggior parte degli e-commerce.

In questo articolo vogliamo proprio spiegarti perché il concetto di “e-commerce = sito web per vendere”, che è alla base di questa storia comune degli e-commerce, è limitato e va strutturato e pensato in una strategia di marketing più completa.

Nel marketing esiste un approccio strategico e decisionale che si basa sui dati, sulla loro analisi e lettura al fine di prendere delle decisioni che hanno come obiettivo l'aumento del fatturato e soprattutto dei margini.

Il cosiddetto Data Driven Marketing, appunto, ci guida passo passo nella creazione di un business ottimizzando le decisioni da prendere. Questo è ovviamente ancora più vero e reale nel mondo online quando si tratta di un e-commerce.

L'analisi dei dati di un e-commerce è la chiave per comprendere cosa sta funzionando o meno con un negozio online. Ma, facendo ancora uno step indietro, la stessa analisi ci permette di capire meglio su cosa si deve focalizzare il nostro business online nel caso in cui ci troviamo a partire da zero.

Negli anni noi di DMCOMMERCE abbiamo sviluppato una metodologia strutturata basata su un approccio Smart Data Driven che ha come obiettivo quello di aiutare gli imprenditori come a te a prendere il pieno controllo del tuo progetto e-commerce, per farlo diventare un e-commerce di successo.

La metodologia si basa su 3 concetti chiave da tenere in considerazione per poter prendere il pieno controllo del tuo e-commerce e farlo diventare un business di successo.

I PILASTRI DELL'E-COMMERCE

i pilastri dell'e-commerce

Il primo concetto chiave della metodologia DMCOMMERCE si basa sul presupposto che l’e-commerce non è solo il “sito web” che, alle volte, si affianca al negozio fisico per vendere prodotti o servizi.

L’e-commerce deve essere pensato come un vero e proprio progetto di business a 360° formato da una serie di pilastri che devono essere tenuti in equilibrio tra di loro.

mantieni in equilibrio i pilastri del tuo e-commerceImmagina il tuo e-commerce come un tavolo, ogni gamba di questo tavolo deve essere misurata per fare in modo che il tuo progetto stia in piedi: è inutile investire tutto il budget che hai a disposizione nella piattaforma software con mille funzionalità per gli utenti se poi non ci si concentra su come far arrivare questi utenti sul sito; oppure investire nella realizzazione di pagine prodotto dal design accattivante e poi non considerare gli aspetti di logistica e spedizione oppure non dedicarsi ai servizi post vendita.

Misurare, controllare e analizzare tutti i pilastri del tuo e-commerce ne determinano il successo fin da subito. Quali sono questi pilastri che compongono un progetto di e-commerce? Noi ne abbiamo individuati 8 (+1) che ti mostriamo qui, ai quali dedicheremo un contenuto specifico di analisi più dettagliata:

  1. Strategia e Business Plan
  2. Strategie di Marketing
  3. Tecnologie e Piattaforme
  4. Design e User Experience
  5. Logistica e Gestionale
  6. Customer Care
  7. Legal e Privacy
  8. Analisi Dati e KPI
  9. Formazione

Il perfetto equilibrio di tutti questi pilastri è la chiave del successo del tuo e-commerce e vanno tenuti sempre tutti sotto controllo.

CONTROLLO DELL'E-COMMERCE

l'importanza del controllo sulle informazioni per un e-commerce di successo

Il secondo punto fondamentale da tenere in considerazione per ottenere successo con il proprio e-commerce sta proprio nell'averne il pieno controllo.

Questo aspetto viene spesso trascurato, ma vogliamo spiegarti perché invece è assolutamente fondamentale. È assolutamente corretto affidarsi a dei professionisti esterni per la realizzazione di un e-commerce che funzioni correttamente e che rispetti tutti i pilastri che abbiamo elencato prima, soprattutto se non si hanno le risorse e le competenze interne per farlo.

La domanda da porsi però in questo caso è: chi meglio di te conosce i tuoi prodotti, i tuoi clienti, le loro esigenze, come anticipare le loro problematiche, il fatturato, le conversioni, ecc… ? Avere il pieno controllo di queste informazioni e di questi dati relativi al tuo e-commerce ti permette di mantenere un vantaggio competitivo non indifferente ed ecco perché la gestione totale in outsourcing del tuo e-commerce può non essere la scelta strategica vincente.

Devi iniziare a considerare il tuo e-commerce come uno strumento che ti permette di far avvicinare i clienti al brand, di generare nuovi contatti, portarli eventualmente nel tuo negozio fisico (qualora tu avessi anche un punto vendita offline), insegnare ai tuoi clienti contenuti utili in merito ai tuoi prodotti e servizi e, solo infine, come uno strumento di vendita e fidelizzazione dei tuoi clienti.

Impara a prendere il controllo del tuo e-commerce

Davvero vorresti lasciare tutte queste informazioni strategiche in mano a qualcun’altro?
Non è sicuramente semplice comprendere a analizzare tutte queste informazioni per fare in modo che tutti i pilastri del tuo e-commerce rimangano in equilibrio, ecco perché un aspetto molto importante della nostra metodologia è quella di insegnarti ad avere pieno controllo di tutte le informazioni e, soprattutto, insegnarti a monitorarle con una certa priorità. Immaginiamo per un attimo il tuo e-commerce come se fosse un aereo e tu, imprenditore, il pilota: imparare a gestire tutti i pulsanti, i comandi e le informazioni per pilotare il tuo aereo non è semplice, ma con una metodologia strutturata può diventarlo.

APPROCCIO SMART DATA DRIVEN

Approccio Smart Data Driven

Perché parliamo di approccio “Smart Data Driven”? Riprendiamo la metafora dell’aereo che abbiamo introdotto nel punto precedente: per pilotare un aereo tutte le informazioni che ci sono in cabina sono necessarie, ma è davvero necessario guardarle tutte contemporaneamente?

La stessa cosa succede nell'analisi e nel tracciamento dei dati del tuo e-commerce. I dati da analizzare e tracciare sono tantissimi e, alle volte molto complessi, ma è sicuramente necessario che tutti vengano tracciati.

Grazie alla metodologia DMCOMMERCE basata appunto su un approccio “Smart Data Driven” imparerai però a focalizzarti sul principio del “less is more” ovvero focalizzare la tua attenzione solo ed esclusivamente sui dati realmente più importanti.

E tutti gli altri dati? Perché devo tracciarli se poi non li devo analizzare? Domande assolutamente legittime! Focalizzare la tua attenzione sui dati più importanti ti permette di dare una priorità a queste informazioni per individuare cosa sta funzionando bene, cosa c’è da migliorare, come individuare eventuali problemi e risolverli. L'ottimizzazione delle metriche chiave ti permetterà di aumentare le conversioni e, di conseguenza, il fatturato del tuo e-commerce. I dati sui quali non ci si focalizza in termini di priorità possono essere poi utili per migliorare ulteriormente il risultato e il successo del tuo e-commerce.

La metodologia “smart” che abbiamo elaborato per il monitoraggio dei dati si basa proprio sulla prioritizzazione delle informazioni a disposizione, grazie all'utilizzo combinato di software specifici, delle competenze specifiche del team e della conoscenza dettagliata del tuo business. In questo modo sarai in grado di tracciare tutte le informazioni ma, allo stesso tempo, ad avere il focus su quelle più importanti.

Conclusione

Che cosa hanno quindi in comune gli e-commerce di successo che tutti conosciamo?

  • EQUILIBRIO DEI PILASTRI PRINCIPALI
    Tutti gli aspetti dell’e-commerce (dalla piattaforma, alla UX/design, alla logistica per finire con il customer care e i servizi post vendita) sono in equilibrio tra di loro;
  • PIENO CONTROLLO DELLE INFORMAZIONI
    Gli imprenditori hanno il totale controllo delle informazioni sul loro business, prodotti e clienti;
  • DATI DA ANALIZZARE E MIGLIORARE SECONDO UNA PRIORITÀ 
    Conoscenza di quali sono i dati principali sui quali focalizzare l’attenzione al fine di migliorarli e aumentare le conversioni.

Ogni e-commerce è sicuramente una realtà unica con un obiettivo ben preciso. Individuare questo obiettivo e applicare una metodologia di crescita strutturata deve essere però il focus di tutti coloro che vogliono intraprendere un’attività di vendita online.

Le prime domande da porsi sia nel caso si abbia già un progetto di e-commerce avviato sia si voglia iniziarne uno da zero è: Sono sulla strada giusta? Il mio approccio ai dati è corretto? Sto misurando con la giusta priorità i dati e le informazioni a mia disposizione?

E tu, hai già iniziato a porti le domande giuste? 

Chatta con Andrea Cannizzaro  

per confrontarti sulle domande e capire come trovare le risposte! 🙂

 

I commenti sono chiusi