Buon compleanno Instagram! Il 6 ottobre scorso l’app creata da Kevin Systrom e Mike Krieger ha compiuto 10 anni.

Nata come applicazione esclusivamente per i possessori di iPhone, oggi Instagram supera 1 miliardo di utenti attivi al mese e, nel 2012, è stata acquistata da Facebook per la cifra di 1 miliardo di dollari, nulla considerando i 100 Miliardi del valore che ha oggi!

Secondo i dati che “We Are Social” ha fornito a marzo 2020 in Italia ci sarebbero 20 milioni di utenti iscritti equamente divisi tra uomini e donne.

L’acquisto da parte di Mark Zuckerberg porta Instagram a cambiare volto, vengono infatti aggiunte nel corso degli anni diverse funzioni tra cui: filtri, direct messages, funzione di verifica profili, video, IGTV, storie e sponsorizzazioni.

Proprio quest’ultima funzione ha contribuito alla diffusione di una nuova professione, quella degli influencer. Negli ultimi anni ha preso sempre più piede la popolarità di alcuni soggetti sui Social Network (su Instagram in particolare) che vengono utilizzati all’interno di strategie di marketing per la sponsorizzazione, pubblicizzazione e il lancio di prodotti da parte delle aziende.
Secondo dei dati emersi dagli studi effettuati da Nielsen, il 77% dei consumatori si fida totalmente del parere degli influencer, riponendo in loro molta fiducia. Perciò se un prodotto è sponsorizzato da un influencer vi è una buona probabilità che la percentuale di acquisto aumenti!

A partire da Settembre 2019 Instagram ha deciso di lanciare a livello globale una nuova funzionalità: il servizio Shopping.

La funzione shopping permette ad un account aziendale di aggiungere dei tag di prodotto sui post pubblicati, nei video e all’interno della IGTV. L’utente che visualizza il contenuto può cliccare sul tag per visualizzare il prodotto ed essere automaticamente reindirizzato al sito e-commerce del brand, direttamente alla pagina del prodotto visualizzato su Instagram.

L’idea nasce per poter semplificare e accorciare il percorso di acquisto dell’utente, riuscendo quindi a portare a termine molte più transazioni utilizzando come vetrina Instagram.

La funzione Shopping di Instagram diventa fondamentale come strumento da affiancare a tutti i brand presenti su questo social network che vogliono ampliare le visualizzazioni dei loro prodotti ed utilizzare Instragram come una vera e propria vetrina per incrementare le conversioni sul proprio sito e-commerce.

Proprio secondo dati rilasciati da Facebook è emerso che il 70% degli appassionati di shopping scopre nuovi prodotti proprio tramite Instagram. (130 milioni di utenti al mese cliccano su almeno un tag dei prodotti).

Ma veniamo al sodo…

Come si attiva la funzione Shopping su Instagram?

1) VERIFICARE I REQUISITI

La prima cosa importante da dover fare è ovviamente verificare di possedere i giusti requisiti per poter vendere su Instagram.

Innanzitutto la vendita non è consentita in tutti i Paesi, in Italia sì! (consulta l’elenco completo dei Paesi dove è disponibile la vendita su Instagram)

E’ possibile vendere esclusivamente beni e non servizi, quindi è molto importante consultare le normative di Facebook contenente l’elenco dei prodotti ammessi alla vendita e quelli vietati.

2) CREA UN ACCOUNT AZIENDALE

Successivamente, se non ce l’hai già attivo, fai il passaggio ad un account aziendale.

Non sai come si fa? Ecco il procedimento:

Dalla pagina personale del profilo → Impostazioni → Account → “Passa ad un account aziendale” (ultima voce)

Questa opzione ti dà la possibilità, oltre che di attivare la funzione Shopping, di poter consultare i dati statistici sui post pubblicati, sul pubblico e il traffico dati della tua pagina, di attivare il pulsante “Contatta” per dare la possibilità all’utente di interagire direttamente con il tuo brand.

I vantaggi dell’account aziendale:

  • Instagram Ads: possibilità di condividere inserzioni pubblicitarie. Nella creazione di un ads verrà richiesto il target (preferenze, età etc.) del consumatore che si vuole raggiungere. Utilizzandoli si ha la certezza di raggiungere gli utenti desiderati.
  • Instagram Insight: grazie a questa funzione, la più utile in assoluto, è possibile visualizzare tutti i dati relativi al pubblico che ti segue e interagisce con te. Infatti avrai sott’occhio tutti i dati relativi al traffico della tua pagina, le interazioni con i post, le abitudini dei follower e molto altro.
  • Contatti: all’interno della tua pagina avrai la possibilità di inserire un pulsante “Contatta” per dare la possibilità all’utente di contattarti direttamente, rendendo il tuo brand reperibile in modo facile.
  • Swipe-up: dall’account aziendale è possibile inserire nelle storie i link diretti al tuo sito e-commerce, rendendo il contatto social-sito diretto. (n.b. questa funzione è possibile solo per profili con più di 10mila followers)

3) COLLEGAMENTO INSTAGRAM/FACEBOOK

È necessario poi collegare l’account di Instagram a quello di Facebook.

In questo modo il pubblico che ti segue soltanto su uno dei due social, avrà modo di risalire a te su ogni piattaforma e sarà più facile pubblicare su entrambi i social nello stesso momento ottimizzando di molto i tempi.

Per collegare i due social:
Impostazioni → Account → Account collegati → Facebook

Segui la procedura completa per collegare l’account di Instagram a quello di Facebook.

4) CREA LA VETRINA VIRTUALE DEI TUOI PRODOTTI

Ora, dopo aver eseguito tutte le azioni propedeutiche, si può passare alla creazione della vetrina virtuale dei tuoi prodotti su Instagram. Soltanto dopo aver inserito i prodotti nella Vetrina Facebook o nel Catalogo su Business Manager sarà possibile poterli collegare ai post. Ti spieghiamo di seguito la differenza.

La Vetrina Facebook

Ti consigliamo di optare per la Vetrina se:

  • sei autonomo nella gestione della tua Pagina e non sei molto pratico con Business Manager;
  • non hai molti prodotti sul tuo e-commerce da poter inserire.

Se pensi di rientrare in questi parametri procedi con la creazione della tua Vetrina virtuale in questo modo:

  1. Clicca nella sezione apposita nella visualizzazione della tua Pagina (se non la dovessi vedere è necessario abilitare il servizio di pagina Shopping);
  2. Inizia ad inserire i prodotti seguendo la procedura guidata (dovrai inserire il prezzo, nome prodotto, immagine, descrizione e link che rimanda al prodotto sul tuo e-commerce)

Il Catalogo su Business Manager

Il Catalogo è la soluzione da prendere in considerazione se hai una gestione dell’e-commerce e della vendita tramite Social già più avanzata. Infatti tramite il Catalogo è possibile inserire la disponibilità di un prodotto o creare per essi delle inserzioni dinamiche.

E’ bene precisare che per utilizzare il Catalogo è necessario avere un Business Manager attivo. Business Manager è lo strumento gratuito offerto da Facebook per aiutare le aziende e le agenzie ad organizzare e pianificare le inserzioni, tracciare le conversazioni con gli utenti in modo facilitato, creare pubblici personalizzati.

Per creare un account Business Manager su Facebook:
accedi a business.facebook.com → clicca su Crea un account → specifica il nome della tua attività: seleziona la pagina principale e scrivi il tuo nome e il tuo indirizzo di posta elettronica aziendale

Esistono 4 modi per poter caricare i prodotti sul Catalogo:

  1. aggiunta manuale di articoli: aggiungi articoli uno ad uno attraverso dei moduli – molto simile all’inserimento dei prodotti nella Vetrina che abbiamo visto poco fa – lo sforzo di configurazione è molto basso ma richiede un impegno di gestione alto con un aggiornamento costante degli articoli. Consigliato se hai un inventario poco vasto che non necessita di un aggiornamento frequente;
  2. caricamento di gruppo: attraverso un elenco dati, un foglio di calcolo in formato CSV, TSV o XML è possibile caricare più prodotti. È possibile caricare un foglio per volta o configurare caricamenti programmati. (da poco è possibile utilizzare anche Fogli Google). Questa opzione ha uno sforzo di configurazione medio e un impegno di gestione medio con l’aggiornamento dei fogli di calcolo quando necessario. Consigliato se hai un inventario vasto e una necessità di aggiornamento frequente o se desideri configurare caricamenti programmati;
  3. Pixel di Facebook: importa ed aggiorna gli articoli automaticamente dal tuo sito web. Per utilizzare questa opzione ti serve un Pixel installato e il tag dei microdati sulle pagine dei prodotti. Richiede uno sforzo di configurazione alto ma un impegno di gestione basso, infatti l’aggiornamento è automatico effettuato dal Pixel. Consigliato se hai un inventario vasto e necessiti di un aggiornamento frequente, se intendi usare il Catalogo per le inserzioni e se hai già un Pixel installato.
  4. Collegamento diretto all’e-commerce: puoi non aver bisogno di creare un Catalogo se la tua piattaforma e-commerce (es. Magento, Shopify, WooCommerce) è dotata di un’integrazione con Facebook per l’importazione di prodotti. In questo caso ti basterà semplicemente cliccare sull’opzione “Collega una piattaforma di e-commerce” e selezionare successivamente l’account Business Manager a cui è collegato il catalogo.

5) RICHIEDI L’ATTIVAZIONE DI INSTAGRAM SHOPPING

Dopo aver creato la Vetrina o il Catalogo ed aver inserito i prodotti è possibile fare la richiesta di attivazione per Instagram Shopping.

Vai sul tuo account Instagram → Impostazioni → Azienda → Iscriviti a Shopping → seleziona il catalogo da collegare → Conferma.

In questo modo hai inoltrato la tua richiesta di attivazione per Shopping. Instagram analizzerà la tua richiesta e nei giorni successivi riceverai un feedback di avvenuta attivazione appena accederai all’account.

6) INIZIA AD UTILIZZARE INSTAGRAM SHOPPING

Ora puoi finalmente iniziare ad usare la funzione Shopping!

Quando pubblichi una foto, ora, puoi associare i tag dei prodotti che l’utente visualizza nel post. Puoi taggare i prodotti nello stesso modo in cui tagghi le persone, semplicemente cliccando su Tagga.

L’utente cliccando sopra la foto vedrà apparire i tag per i prodotti che hai inserito, visualizzando in questo modo il nome del prodotto e il prezzo. Cliccando sopra il tag l’utente verrà ricollegato direttamente alla pagina del prodotto sul tuo sito.

Taggare un articolo in un post richiede lo stesso procedimento effettuato per taggare una persona:

Carica la foto → Clicca su “Tagga i prodotti” (ti verranno mostrati tutti gli articoli presenti nel tuo catalogo) → Seleziona i prodotti da taggare → Posiziona i tag sulla foto → Fine.

NB: puoi taggare massimo 5 prodotti per immagine o contenuto video, fino ad un massimo di 20 tag a prodotti per i post con più immagini (carosello).

Altri consigli utili per ottimizzare il tuo Account Istagram

Cosa pubblicare nelle storie?

  • Sconti: pubblicando offerte e sconti (soprattutto last minute) l’utente si sentirà particolarmente coinvolto e l’interazione aumenterebbe;
  • Contenuti nuovi: è importante condividere contenuti nuovi per incuriosire l’utente ad andare a curiosare sul vostro profilo o sul vostro sito e-commerce;
  • Contenuti per ricevere feedback: la condivisione di box domande o sondaggi nelle storie crea una comunicazione diretta con i tuoi followers con il vantaggio di raccogliere suggerimenti su cosa poter migliorare o indirizzare le nuove strategie in base ai gusti e alle esigenze espresse direttamente dagli utenti.

L’importanza degli Hashtag!

Sono un elemento fondamentale della quale non si può più fare a meno, soprattutto su un account aziendale! Gli hashtag sono molto importanti da condividere insieme ai contenuti pubblicati per aumentare la visibilità del post e valorizzarlo.

Come scegliere quelli giusti? Sicuramente metterne tanti (il massimo consentito è 30) senza una logica precisa non è la strategia corretta da seguire.

A differenza di come si pensa, utilizzare hashtag famosi e di tendenza non è un fattore positivo, anzi. Più un hashtag è utilizzato e popolare, minori e remote saranno le possibilità di emergere e avere visibilità tramite essi.

Utilizzare, invece, degli hashtag di nicchia, già utilizzati da altri utenti per i medesimi campi di interesse, è un valido sistema per scegliere quelli giusti. Nulla vieta di creare degli hashtag ex novo (a seguito di strategie ben pensate e studiate), per differenziare il vostro brand da altri e invitare i vostri utenti a riutilizzarlo nelle loro condivisioni, generando traffico.

E gli Influencer?

Come abbiamo già accennato all’inizio di questo articolo, negli ultimi anni è cresciuta vorticosamente la popolarità degli influencer sui Social Network, in particolar modo su Instagram. Una strategia di vendita che vede coinvolto un influencer sicuramente un ottimo investimento per tuo brand.

E’ fondamentale però scegliere l’influencer giusto in grado di influenzare la cerchia di utenti in linea con i vostri prodotti e obiettivi e che sia in grado di rispecchiare la vision aziendale per non rischiare di perdere di credibilità.

Uno degli errori più comuni è quello di scegliere gli influencer in base al numero di followers! Spesso l’influencer che può darvi un ritorno economico maggiore è quello con meno follower, ma in grado di raggiungere una cerchia di utenti in modo molto più diretto ed efficace di un influencer super popolare (considerando anche il vantaggio economico di collaborare con un micro-influencer rispetto ad un mega-influencer).

E’ perciò importante sfruttare nel miglior modo il rapporto di fiducia che l’influencer instaura con il suo pubblico e utilizzarlo per completare a 360° una strategia efficiente.

Approfondiremo il discorso dell’Influencer Marketing in un articolo dedicato e specifico!

Altre curiosità…

  • Con la funzione Shopping potrai aggiungere, non solo nei post ma anche nelle Stories, un adesivo con il link al prodotto che vuoi mettere in evidenza;
  • Puoi aggiungere i Tag anche nelle foto precedenti alla tua attivazione alla funzione Shopping. Basta andare sulle foto dove vi sono prodotti presenti nella tua Vetrina e taggarli;
  • Gli utenti possono creare una vera e propria lista dei desideri salvando come preferiti i prodotti da te taggati;
  • Una volta che avrai taggato almeno 8 prodotti, verrà attivata sul tuo profilo una nuova sezione dove gli utenti potranno andare a vedere tutti i prodotti che hai taggato, avendone l’elenco completo;
  • Subito sotto la barra di ricerca l’utente può trovare il tasto “Shop” all’interno del quale appariranno tutti i marchi seguiti che hanno un negozio Instagram. Su “Esplora Shop” saranno visibili 3 articoli, da te selezionati e messi in evidenza, per ogni shop presente.

E tu, come sfrutti la tua presenza sui Social Network per aumentare e migliorare le conversioni del tuo e-commerce? Hai già studiato una strategia di Social Commerce?

SCOPRI COME SFRUTTARE AL MEGLIO LA TUA PRESENZA SUI SOCIAL!

Vuoi scoprire come una corretta strategia di Social Commerce
può migliorare le conversioni sul tuo sito e-commerce?

Chatta con noi

Parti di questo articolo sono state liberamente tradotte grazie alla collaborazione con Metrilo.
Versione originale in inglese: How to set up Instagram Shopping, shoppable posts and tag products

Andrea Cannizzaro

Conosci qualcuno a cui puoi interessare? Condividi!